26 marzo 2018

4 libri che ispirano chi vuole iniziare a fare movimento

4 titoli per avvicinarti al movimento all’aria aperta: correre e camminare sono, da sempre, sinonimo di equilibrio e creatività. La parola a libri e scrittori

A volte serve un’ispirazione speciale per abbandonare il divano e cominciare a muoversi un po’. Io sono una lettrice accanita e oggi voglio condividere con te qualche lettura che potresti trovare interessante e utile per cominciare a muoverti.

Del camminare e altre distrazioni
Questa raccolta è un’antologia per viandanti e sognatori: il camminare qui è inteso come forma di conoscenza di luoghi, territori, di sé e i curatori hanno selezionato testi ad hoc, con un focus sui tantissimi aspetti legati all’andare a piedi. Il cammino è anche fatto dagli incontri che facciamo lungo la strada, questo sembrano dirci alcuni dei pezzi raccolti nel libro che è molto affascinante anche dal punto di vista editoriale, grazie all’incursione di illustrazioni ispirazionali. Se ti serve un buon motivo per uscire a fare una passeggiata in campagna o alle porte della tua città, credo che questo sia un ottimo punto di partenza: prepara uno zaino, infilaci dentro un libro e un quaderno e parti.

Del camminare e altre distrazioni, a cura di Francesca Cosi e Alessandra Repossi, Ediciclo Editore.

L’arte di correre
Uno dei miei libri preferiti, in assoluto: L’arte di correre dello scrittore giapponese Aruki Murakami. Una riflessione sulla relazione tra creatività e corsa giocata su continui parallelismi sul bisogno di disciplina dello scrittore e su quando la corsa gli abbia insegnato, in termini di obiettivi e possibilità di superare i propri limiti. Se hai deciso di diventare un corridore “serio”, ma cerchi ragioni che non siano solo nel potenziamento fisico per farlo, ecco il libro giusto per te.

Correre è una filosofia. Perché si corre
In questo libro Gaia De Pascale spiega quali sono i meccanismi che portano le persone a correre e perché la corsa rende più equilibrati e felici chi la pratica. Se vuoi capire a quale meccanismo fare appello, specialmente le prime volte che uscirai e avrai poca voglia di metterti in pista, questo è il libro giusto per te.

Gaia De Pascale, Correre è una filosofia, Ponte alle Grazie

A due passi dalla meta: come uscire dalla sedentarietà e nutrire la propria creatività
Timidamente propongo, come ultimo libro, quello che ho scritto io nel 2016 e che racconta di come mi sono avvicinata al movimento e di quanto camminare, correre e nuotare siano il modo con cui, ogni giorno, mi ricordo che per nutrire la mia creatività io debba rimanere sempre a due passi dalla meta, non sentirmi mai arrivata ma coltivare la curiosità, sia con la mente che con il corpo.

Francesca Sanzo, A due passi dalla meta, Giraldi editore

A questo punto non hai più scuse per abbracciare la primavera, portare con te un libro e partire per una nuova avventura di amore di te!

by Francesca Sanzo