09 Marzo 2018

Aria di yoga in primavera

La stagione dei nuovi inizi è alle porte: con l’arrivo della primavera, passiamo dal letargo dei mesi invernali al risveglio e alla rinascita. La primavera ci invita a riaprire, a deliziare nei giorni più caldi e a coltivare uno spirito di vitalità. Poiché la luce del sole si espande per più ore nei giorni, siamo inondati di energie e condizioni respiratorie nuove dopo il torpore dell’inverno. Lo yoga che è la pratica del benessere, può essere il richiamo verso una migliore forma fisica, verso maggiore flessibilità e forza, verso la consapevolezza e la compassione, per gestire lo stress, alleviare il dolore o qualsiasi altro motivo, quando pratichi lo yoga diventa un importante mezzo di sostegno. In questa fase di transizione e di cambiamenti come quelli da una stagione all’altra si riversano sul corpo in particolare chi ha allergie o disagi respiratori (come rinite o sinusite) subisce il passaggio climatico o ancora chi risente di reumatismi li amplifica.

In generale per ognuno di noi tutto l’organismo richiede maggiore attenzione e supporto nella riattivazione e nella accoglienza delle nuove energie primaverili. In questo articolo vi parleremo della importanza essenziale del nostro respiro, che peraltro ci tiene in vita! Attraverso il Pranayama (insieme di tecniche di respirazione) che sviluppa il controllo del respiro possiamo progressivamente sciogliere le tensioni mentali che impediscono il fluire della nostra energia interiore. Quando il respiro è costante ed armonioso eliminiamo non sono aria ma tutto il superfluo e sciogliamo i blocchi un po’ alla volta fisici ed emotivi che ostacolano il fluire della energia. Imparare a respirare utilizzando le tecniche di pranayama significa migliorare le potenzialità dell’apparato respiratorio, circolatorio e cardiaco.

Suggeriamo di affacciarsi allo yoga o consolidare la proprio pratica proprio concentrandosi sulla qualità del respiro e sui suoi effetti interiori con un semplice esercizio di soli 5 minuti: seduti o anche stesi (ma svegli!) in posizione comoda appoggiate le mani intorno all’addome e ad occhi chiusi espirate vigorosamente dalla bocca e rilassate viso e corpo poi inspirate ed espirate dal naso lentamente e costantemente contando fino a 4 per ogni inspiro e fino a 4 per ogni espiro e visualizzate una situazione che vi impedisce di esprimervi liberamente e vi porta disagio e avvolgetela in un pacco e immaginate con il vostro inspiro di accogliere vitalità e coraggio e con il vostro espiro di lanciarlo fuori dalla vostra vista, nello spazio, in un torrente o ad ardere in un falò! Rilassate tutto il corpo e continuate a respirare per almeno altri 3 minuti consecutivi.

Chi pratica yoga ottiene grandi benefici indipendentemente dal proprio livello e dalle proprie capacità. Lo yoga nella sua integrità permette con una concentrazione mirata di sviluppare maggiore qualità nel rapporto con sé stessi, nelle relazioni e nella vita.

Al prossimo respiro insieme! Namaste

by Vinyasa Yoga Bologna