05 dicembre 2016

Cibo biologico: 5 benefici che non ti aspetti

Perché scegliere di mangiare biologico? Le motivazioni sono numerose e riguardano sia il rispetto dell’ambiente che la promozione della salute. Proprio sugli aspetti salutistici legati al cibo bio forse non si riflette abbastanza. Per molto tempo si è ritenuto che non ci fossero differenze tra i cibi bio e i cibi provenienti da agricoltura industriale. La scienza sta fortunatamente compiendo dei passi avanti in questo senso e ci permette così di approfondire i benefici del cibo bio.

1) Non ha bisogno di additivi
Il cibo biologico, naturale e integro, non ha bisogno di conservanti, di trattamenti industriali e di additivi. Più ci riferiamo ad alimenti basilari, come frutta e verdura fresca, migliore è la qualità del cibo, senza contare le straordinarie caratteristiche organolettiche. Proprio l’assenza di conservanti e di altri additivi contribuisce a migliorare il gusto del cibi bio. Pensiamo, ad esempio, al ridotto contenuto di sodio aggiunto, che nei cibi freschi è tra l’altro del tutto assente. Il cibo bio non contiene coloranti artificiali. Ci permette di riconoscere i colori donati dalla natura al cibo e batte la varietà cromatica sintetica di altri cibi con migliori valori nutrizionali, ma meno metalli pesanti e residui di pesticidi.

2) E’ il vero “fast food”
Le grandi catene di fast food propongono piatti caldi pronti da consumare subito e rapidamente. Forse non riflettiamo abbastanza su questo aspetto. Infatti non c’è nulla di più rapido da consumare e di facile da avere a portata di mano di un frutto fresco e biologico. Pensiamo ad una mela bio. Le mele biologiche sono prive di residui di pesticidi o di altre sostanze di sintesi sulla buccia. Ciò ci consente di non sbucciarle prima di mangiarle. Possiamo gustarle con la buccia, risparmiare tempo e godere delle loro proprietà benefiche proprio a partire dalla ricchezza di polifenoli presenti nella buccia.

3) E’ energia naturale per il nostro corpo
Il nostro organismo per funzionare al meglio ha bisogno di cibi coltivati in modo naturale, che siano freschi, di stagione e biologici. Infatti il nostro corpo è una macchina che funziona alla perfezione se può ricavare facilmente energia da cibi naturali e leggeri che contengano la minore quantità possibile di sostanze potenzialmente dannose per la salute, come residui di erbicidi e pesticidi. Il cibo biologico ricava la propria energia direttamente dalla Terra e dal sole e la dona al nostro corpo che può godere di una digestione leggera. I cibi biologici contengono tutti gli elementi nutritivi di cui abbiamo bisogno con il vantaggio che proprio tali sostanze benefiche non hanno subito alterazioni.

4) Contiene più antiossidanti
Finalmente la scienza ha smentito il falso mito secondo cui il cibo biologico e il cibo convenzionale avrebbero le stesse caratteristiche nutrizionali. Un pomodoro è sempre un pomodoro? Non è esattamente così. Infatti uno studio recente ha scoperto che i cibi biologici contengono più antiossidanti rispetto ai cibi coltivati secondo l’agricoltura convenzionale. Il nuovo studio condotto nel Regno Unito dai ricercatori della Newcastle University dimostra la superiorità nutrizionale dei prodotti biologici e afferma che scegliere cibo prodotto secondo gli standard del biologico può portare ad un incremento dell’apporto di antiossidanti attraverso la dieta.

5) Promuove il senso di sazietà
Pensiamo ai cibi naturali e ai prodotti biologici composti esclusivamente da ingredienti benefici, che escludano quindi conservanti, additivi e zuccheri raffinati. Uno spuntino o un piatto a base di questi cibi ci rende immediatamente sazi. Pensiamo invece a cosa accade quando consumiamo un qualsiasi snack confezionato dolce o salato di produzione industriale. Ecco che l’eccessivo contenuto di ingredienti raffinati, di sale o di zucchero, contribuisce ad innescare nel nostro organismo un meccanismo di dipendenza dal cibo in base a cui, se potessimo, non smetteremmo mai di mangiare. I cibi convenzionali infatti possono contenere ingredienti che ci lasciano insoddisfatti e affamati: sono ricchi di calorie “vuote” (dovute all’eccesso di grassi e zuccheri raffinati) e poveri di quegli elementi nutritivi che dovrebbero saziarci e apportare al nostro organismo tutte le sostanze benefiche di cui ha bisogno. Il cibo biologico sazia perché si basa sul concetto opposto: contenuto calorico e nutrizionale adatto alle nostre esigenze e a soddisfare il senso di fame. Provare per credere.

by Marta Albè