11 agosto 2016

Cinque città italiane da scoprire nel 2016

Capodanno è alle porte e Natale è dietro l’angolo. Ci prepariamo a salutare il 2015 e a entrare nel 2016 pieni di entusiasmo e buoni propositi riguardo la famiglia, il lavoro e il tempo libero. Noi vi consigliamo di mettere nella vostra lista dei desideri anche la voce: scoprire un nuovo pezzo d’Italia. Perché il nostro è un Paese bellissimo e vario, che ci permette di cambiare aria e prospettive facendo poche decine di chilometri in auto. Armatevi quindi di una domenica libera e di un navigatore: noi vi consigliamo cinque città da non perdere nel 2016!

Lecce
La città d’arte più ricca della Puglia è stata nel 2015 Capitale Italiana della Cultura: d’estate si anima di iniziative rivolte ai turisti, poi smette i suoi panni chiassosi e indossa una veste più silenziosa, perfetta per ammirare l’unicità del suo stile barocco, presente solo nel Salento. Una tappa perfettamente in contrasto con le spiagge incontaminate poco distanti, in cui l’originalità dell’architettura seicentesca italiana esplode in tutta la sua grandiosità.

Bologna
Sono quasi finiti i lavori di ristrutturazione del cuore del centro storico: manca solo l’abside della Basilica di San Petronio, su cui è stata allestita una terrazza temporanea per guardare dall’alto la parte più sontuosa del centro e le colline. Bologna vi sedurrà con le decine di novità culinarie, con le sue stradine medioevali piene di negozi tipici e con un denso programma di iniziative culturali: mostre, eventi nelle chiese e nei musei, e le nostre visite guidate per famiglie se vorrete venire accompagnati dai vostri figli.

Loreto
Strategica tappa per chi viaggia lungo la A14, imperdibile per chi visita le Marche. La sua basilica svetta sull’autostrada, tra le dolci colline cantate da Leopardi, e dalle rocchette, l’antico camminamento di ronda, si gode un panorama che abbraccia dal Conero al Gran Sasso, sovrastando lo splendido mare blu. Il contrasto tra la modestia del paese e la magnificenza del santuario vi farà sentire pellegrini di un’altra epoca.

Ortigia
Si tratta della parte più antica di Siracusa: un’isola che è cuore pulsante della città e monumento del suo passato glorioso. Situata nel sud della Sicilia, è una tappa imperdibile per chi andrà in vacanza in questa meravigliosa regione italiana. A metà fra la terraferma e il mare, ricca di monumenti storici, Ortigia è come sospesa nel tempo, e vi farà respirare un’aria unica. Se ci andrete con un gruppo di famiglie con bambini, provate il nostro tour privato!

Torino
Non solo perché è stata la prima capitale del Regno d’Italia. Non solo perché è a due passi dalle Alpi, che fanno da perfetta cornice fotografica agli scatti di chi sale sulla Mole Antonelliana. Torino è una città monumentale, pulita ed efficiente, nonché un polo artistico e culturale importantissimo; senza contare che, da questa città, passa gran parte della storia che ha portato alla nascita dell’Italia: una tappa obbligata per chi è innamorato del nostro Paese e decide di scoprirlo dall’interno.

by Francesca Camerota