12 agosto 2016

Come inserire lo Yoga nella vita quotidiana

Trova il tempo per praticare Yoga ogni giorno

Vorresti iniziare a praticare Yoga ma pensi di non avere abbastanza tempo a disposizione perché le tue giornate sono troppo ricche di impegni? Oppure pratichi già ma non sei abbastanza regolare? E’ il momento di cambiare abitudini e di iniziare ad inserire lo Yoga nella vita quotidiana con più costanza.

Potrai notare davvero i benefici dello Yoga sul tuo corpo e sula tua mente soltanto con una pratica costante. Lo Yoga e la meditazione sono in grado di trasformare la tua vita dalla prima lezione in poi. Dunque sapersi ritagliare degli spazi per praticare Yoga durante la giornata è davvero fondamentale.

Partiamo dall’importanza di partecipare a lezioni di Yoga condotte da un insegnante qualificato. Potrai decidere di seguire un corso di Yoga che preveda una o due lezioni alla settimana. Di solito i centri Yoga e le palestre hanno delle programmazioni molto ricche di proposte e ben differenziate sulla base degli orari e delle esigenze dei partecipanti.

Sulla base dei tuoi impegni potrai decidere quando inserire la lezione di Yoga da seguire, ad esempio di mattina, alla sera al rientro dal lavoro oppure dopo cena ma anche durante la pausa pranzo. Tieni conto che una lezione di Yoga ha una durata che varia da 60 a 90 minuti ma ci possono essere incontri più brevi, ad esempio da 45 minuti, adatti da inserire in pausa pranzo.

Una volta scelto il corso di Yoga più adatto a te, potrai prendere spunto dalle pratiche proposte dall’insegnante per dare forma ai tuoi momenti quotidiani da dedicare allo Yoga. L’ideale è trovare un po’ di tempo – inizialmente possono bastare 15-20 minuti – al mattino e/o alla sera da dedicare alla propria pratica personale. Inizia dalle posizioni più semplici che sono adatte sia al momento del risveglio – quando il corpo è ancora un po’ rigido – sia alla sera, per prepararti ad un buon sonno.

Quando pratichi Yoga a casa puoi decidere di dedicarti alle asana oppure ad esercizi di rilassamento, di concentrazione o di meditazione a seconda delle tue esigenze del momento e del tempo a disposizione. I brevi esercizi di rilassamento e di riscaldamento che imparerai a lezione saranno adatti soprattutto nei momenti di pausa durante la giornata, anche quando avrai cinque minuti liberi in ufficio. Se sul posto di lavoro è impossibile fermarsi per praticare le asana, puoi uscire all’aria aperta e fare una passeggiata oppure raggiungere il parco più vicino, rilassarti, fare una breve pratica – ad esempio il Saluto al Sole – oppure meditare.

Un ultimo suggerimento, forse il più importante: in realtà la vera pratica dello Yoga non si svolge quando siamo sul tappetino ma nelle azioni che compiamo nella nostra vita quotidiana. Dalle asana e dalla meditazione impara soprattutto a respirare profondamente, a mantenere la calma e ad avere la mente lucida per compiere le scelte migliori.

by Marta Albè