04 agosto 2016

Finalmente vacanza per tutti!

“Ciao sono Pietro e sono molto arrabbiato!!
Quest’anno la mia famiglia ha deciso di cambiare meta per le nostre vacanze, a me piace il posto dove andiamo tutti gli anni, ormai conosco tanti bambini e mi diverto un sacco quando siamo lì. Non è giusto sono anche le mie vacanze, ma a loro non interessa il mio parere e io devo sempre dire di si.
Ho chiesto a mamma e papà di poter portare con noi in vacanza il mio amico Fabio, ma niente anche a questo hanno detto no, decidono sempre tutto loro e io non ho voce in capitolo, preferirei stare a casa piuttosto che andare in quel posto, ma non vogliono nemmeno lasciarmi con i nonni… io ci vado, ma non mi divertirò, questo è certo!”

I bambini sono molto legati alle loro abitudini, hanno come punto di riferimento le esperienze vissute e faticano a proiettarsi in realtà nuove e sconosciute, a volte ne hanno timore e altre volte semplicemente non sono interessati.
Ma è importante che non vi facciate condizionare da questo aspetto, ogni nuova esperienza è un arricchimento, proponetegli un’avventura mai vissuta, studiate insieme le opportunità che offre il posto che visiterete, e se nonostante tutto non si convince… pazienza, lo farà di sicuro una volta arrivato.

Portare amici dei propri figli in vacanza può essere una possibilità, ma non una necessità perché è importante che i bambini imparino a socializzare in ogni situazione, altrimenti sceglieranno le esperienze da vivere in base al compagno e non all’esperienza stessa, basti pensare alla scelta dello sport o di una nuova scuola…

Visitare luoghi, conoscere e vivere culture diverse, sperimentare sapori nuovi, vedere paesaggi e approcciarsi a persone mai conosciute, fa di una vacanza un ricordo indelebile.

Ogni famiglia decide la meta delle proprie vacanze in base alle proprie esigenze e attitudini, da quella super organizzata, al campeggio, mare o montagna che sia, l’aspetto più importante non è il luogo che visiterete, ma lo spirito che ci metterete, la voglia di condividere ogni momento, la curiosità di fare esperienze nuove, la consapevolezza di non avere impegni né obblighi per tutto il giorno.

Al mare, in montagna, al lago o nella piscina vicino casa, la cosa fondamentale è che solo quando i genitori sono in ferie e i bimbi non vanno a scuola hanno modo di essere spensierati e rilassati, non sottovalutate questo prezioso momento e godetelo a pieno con i vostri bambini, fate le cose che durante l’anno non avete tempo di fare e, soprattutto, divertitevi insieme, improvvisate picnic e biciclettate, fate colazioni con mille possibilità di scelta e invitate anche bambole e peluche a tavola….insomma non è importante dove andrete, ma ricordatevi che è un momento magico e in quanto tale va goduto a pieno, in fondo ognuno di noi ripensando alla propria infanzia ricorda con estremo piacere le vacanze estive, una pausa dopo un anno di intenso lavoro e unico periodo dove i genitori sono disponibili per tutta la giornata.

Pensate all’impagabile regalo di non guardare l’orologio e dedicarsi completamente uno all’altro!
Trasmettete ai bambini la voglia di conoscere, la curiosità e l’interesse, gli regalerete l’opportunità di crescere liberi e svincolati da preconcetti e abitudini, pronti a buttarsi in nuove esperienze e aperti al confronto con realtà differenti.

Vi auguro buone vacanze e aspetto i vostri racconti dei momenti più belli !!

by Tata Simona