30 gennaio 2017

Frullati disintossicanti per l’inverno

I frullati depurativi per i mesi più freddi dell’anno

I frullati non sono un’esclusiva dell’estate. In inverno possiamo prepararli con la frutta di stagione che ci aiuta a disintossicarci e a fare il pieno di vitamine per proteggerci dai classici disturbi dei mesi freddi.

Se in inverno preferiamo bere bevande calde prepariamo i nostri frullati soltanto con la frutta che si trova a temperatura ambiente e non con quella conservata in frigorifero. Oltre alla frutta nei nostri frullati disintossicanti per l’inverno possiamo aggiungere qualche foglia di lattuga, di spinaci o di cavolo. In questo modo otterremo dei frullati verdi di frutta e verdura ricchi di vitamine e di sali minerali.

Ecco alcune idee per unire frutta e/o verdura nei nostri frullati. Potrete decidere di aggiungere ai vostri frullati semplicemente dell’acqua oppure del succo di limone o di arancia o ancora della bevanda vegetale, ad esempio bevanda vegetale di riso o bevanda vegetale di avena, a seconda dei vostri gusti. Se sceglierete frutta molto acquosa, ad esempio delle pere mature, forse non vi servirà aggiungere acqua, in ogni caso potrete scegliere sempre a seconda dei vostri gusti e delle vostre preferenze la consistenza dei vostri frullati, piuttosto densi o un po’ più liquidi.

1 mela verde, 2 kiwi, il succo di 1 limone
2 pere, 1 banana, 1 bicchiere di latte di riso
2 cachi, 1 mela, ½ banana, 1 bicchiere di latte di avena
1 mela, 2 pere, 1 pizzico di zenzero in polvere, il succo di 1 limone
1 foglia di cavolo nero, 1 banana, 1 bicchiere d’acqua
2 mele, 1 caco, 1 pizzico di cannella, 2 cucchiai di succo di limone
1 manciata di foglie di lattuga, 1 mela, 1 pera molto matura
½ avocado, 1 banana, succo di 1 limone, 1 manciata di spinaci freschi

Sarebbe meglio non aggiungere mai ai vostri frullati detox:

Zucchero bianco
Aspartame
Caffeina
Coloranti artificiali
Farine raffinate
Alcolici

Per rendere più dolci i vostri frullati preferite frutta il più possibile matura e se volete non dimenticate di aggiungere agli ingredienti da mixare qualche dattero, oppure un cucchiaio di uvetta sultanina o ancora delle prugne secche o delle albicocche disidratate.

Possiamo bere uno o due frullati al giorno, ad esempio a colazione, a merenda oppure come spuntino. Qualche volta se abbiamo poco tempo possiamo sostituire il pranzo con un frullato di frutta e verdura mente se alla sera non siamo abituati a bere dei frullati possiamo optare per delle vellutate di ortaggi di stagione che riscalderanno le nostre cene.

by Marta Albè