04 ottobre 2018

Halloween dei borghi

Nessun “dolcetto-scherzetto”, nessuna maschera, parla la Storia!

Siamo a Rifreddo, un piccolo comune della Valle Po, in Piemonte, in cui abitano circa mille abitanti. Qui, nel 1495 si è svolto uno dei più famosi (e al contempo sconosciuti) processi alle streghe d’Italia. E qui, dal 2009 nascono “Le notti delle streghe”, serate in cui all’interno del borgo, complice il calar della notte, tutto può accadere… L’ultimo week end di ottobre il borgo si anima di storie, di suggestioni e di sussurri, che raccontano di donne, di servanot (folletti) e maschere che da sempre hanno popolato l’area di Rifreddo e del Monte Bracco. Partendo dal pomeriggio con racconti e giochi per i bambini, si attende il calar della notte, dove tra Monasteri insanguinati e sentieri nebbiosi la fantasia non ha che da perdersi, trasportata in anni antichi.

La manifestazione ha raggiunto tale interesse che sono previsti degli ingressi al borgo in modo da evitare sovraffollamenti ed ha ottenuto nel 2011 dalla Camera dei Deputati, il riconoscimento di Meraviglia Italiana (www.meravigliaitaliana.it).

Ma Rifreddo non è solo terrore. Incastonato in una valle ed ombreggiato dalla montagna il piccolo borgo è il punto di partenza per escursioni, passeggiate e scoperta del territorio circostante. La domenica, sempre nell’ambito del programma de “Le notti delle streghe” viene infatti proposta una passeggiata naturalistica, in grado di illustrare le meraviglie naturali della zona (e magari avere la fortuna di avvistare le bellissime civette del Monte Bracco!).

Quale migliore occasione per passare un weekend in famiglia?!

Per maggiori informazioni e per consultare l’intero programma dell’evento: http://www.lenottidellestreghe.it/

Per scoprire i processi alle streghe di Rifreddo ecco un interessante libro: “Lucea talvolta la luna. I processi alle masche di Rifreddo e Gambasca del 1495” di Comba, Grado, Merlo e Nicolini

Per scoprire le meraviglie della Valle Po e di tutti i suoi comuni: http://www.vallidelmonviso.it/valle-po/rifreddo/

Triora
Questo piccolo (piccolissimo!) comune della Valle Argentina (Liguria) fa parte della lista dei “Borghi più belli d’Italia”. Ma come per Rifreddo, Triora si trascina un passato di terrore… Nel 1587, complice la carestia, molte donne furono accusate di stregoneria e da allora il borgo ha mantenuto e ricordato le vicende raccontandole ai “forestieri” durante la festa più spaventosa dell’anno! Il 31 ottobre il calendario è fitto di appuntamenti, con laboratori, racconti e visite dei luoghi di Triora, la Cabotina, luogo in cui si riunivano le streghe (o strie in ligure), ed il Monte delle Forche, dove le streghe hanno visto il loro triste epilogo… Ma le attività non si esauriscono e proseguono anche il 1 novembre, con attività che coinvolgeranno tutte le età, tra giochi e letture tratte dalla “Chimera” di Sebastiano Vassalli, mentre nei carrugi verrà allestito un mercato di prodotti tipici ed il Museo etnografico della stregoneria rimarrà aperto tutto il giorno per le visite.

Per maggiori informazioni e per visionare il programma: http://www.comune.triora.im.it/Home/DettaglioNews?IDNews=76630

Per maggiori informazioni in merito al museo di Triora: http://www.museotriora.it/

Famiglie avvertite, questo ottobre sarà all’insegna del terrore… Non resta che decidere dove andare!

Tourism Talent Factory

by Eleonora Fiore