22 febbraio 2017

Kwiggle, la bici pieghevole più compatta che esista

Alzi la mano chi di voi non ha mai desiderato una bici pieghevole talmente piccola da essere riposta sotto il sedile in metropolitana, nel bagagliaio dell’auto o, magari, da imbarcare in aereo.

È vero, di cosiddette “folding bike” ce ne sono a iosa, ma mai si erano raggiunte dimensioni davvero ridotte. Stiamo parlando di Kwiggle, la bici pieghevole più compatta al mondo.

A realizzarla è stato il tedesco Karsten Bettin, che, con soltanto il 60% delle dimensioni di piegatura rispetto alle bici pieghevoli più comuni, ha realizzato una folding bike che in posizione piegata misura 55 x 40 x 25 cm e ha un peso di 8.5 kg.

In mezzo al caos urbano, una bici così maneggevole ci sta tutta. In più è disegnata in modo da poter essere guidata quasi stando in piedi, con un sellino che ha più una funzione di supporto che si snoda da un lato e dall’altro per accompagnare il movimento di chi pedala. Lo scopo? Creare una bici che – pedalando – apporti benefici alla schiena prevenendo le tensioni di spalle e collo e affatichi il meno possibile tutto il sistema muscolare.

Grazie ad un innovativo meccanismo di chiusura, inoltre, Kwiggle diventa tanto piccola da diventare un bagaglio a mano e l’ultima versione che sarà messa in commercio pesa appena 6,3kg, meno del peso massimo indicato dalla maggior parte delle compagnie aeree.
Costruita in alluminio e acciaio, la bicicletta ha ruote da 12″, Guarnitura Mike, freni Tektro, serie sterzo Cane Creek, pedali MKS XP Ezy, sella Velo, parafanghi SKS e pneumatici Schwalbe.

La bici può essere prenotata per l’acquisto sulla piattaforma di crowfunding Kickstarter.

by Germana Carillo