16 novembre 2016

Novembre tempo di terme. Ecco quelle naturali dove andare gratuitamente

Dalla Nuova Zelanda all’Italia, le terme naturali d’acqua bollente scelte per voi

Una piccola guida alla scoperta di posti dove, grazie soltanto a Madre Natura, sgorgano sorgenti di acqua bollente in cui ci si può immergere e non pensare ad altro.

Una piscina naturale dove lasciarsi coccolare. Se a Novembre avete messo in conto un viaggio, l’acqua calda e fumante della miriade di sorgenti termali che trovate sparse nel mondo potrebbe farvi parecchio gola.
Le sorgenti termali sono affioramenti di acque sotterranee a cui si sono legate nel corso dei millenni le varie sostanze del sottosuolo, tanto che l’acqua termale differisce dalle acque dolci soprattutto per la presenza di specifici sali minerali. Va da sé, quindi, che immergersi in una piscina naturale porta non solo tanto relax ma anche una serie di innumerevoli benefici. In più, basti considerare che spesso si tratta di vasche scavate nella roccia, cascate naturali o insenature dall’ingresso completamente gratuito.
Ma dove si trovano queste piccole oasi di benessere? Noi ne abbiamo scovate solo alcune, ma in giro per il mondo, e già solo l’Italia, ce ne sono davvero a centinaia.

1. Pammukkale, Turchia
Pammukkale” significa “Castello di cotone”, perché le scogliere marmoree assomigliano a soffici campi di cotone. L’acqua termale qui sgorga a una temperatura di 35-36 gradi e contiene un’altissima percentuale di idrocarbonato di calcio, che a contatto con l’aria produce la sedimentazione del carbonato di calcio che contribuisce a sua volta alla creazione delle spettacolari piscine. La zona è tutelata come parco protetto, per questo l’acqua delle piscine viene incanalata ed erogata in modo controllato e spesso molte delle vasche risultano vuote.
Attorno, gli antichi hanno costruito degli edifici termali, per godere a pieno dei poteri curativi delle acque termali.

pamukkale_4

2. Laguna Blu, Grindavík, Islanda
La Blue Lagoon è un’area geotermale che si trova sulla penisola Reykjanes nei pressi di Grindavík, a quasi 40 km dalla capitale Reykjavík. La temperatura dell’acqua della piscina all’aperto è di circa 37-39 gradi per tutto l’anno. Le acque sono ricche di silicio e zolfo.
Questa laguna si è formata naturalmente nel 1976 e qui ci si possono applicare i fanghi di silice, utili anche in caso di disturbi alla pelle.

blue_lagoon_islanda

3. Hot Water Beach: Penisola di Coromandel, Nuova Zelanda
Hot Water Beach si trova nella penisola Coromandel, famosa per la sua attività vulcanica. Situata lungo la costa del Pacifico, a sud di Mercury Bay, è una splendida spiaggia caratterizzata dal fatto che si trova su una bolla geotermica.
È per questo che, soprattutto in coincidenza con le maree, è possibile scavare delle buche nella sabbia e creare una vera e propria sorgente fai da te con acqua davvero bollente.

hot_water_beach_nuova_zelanda

4. Banff Upper Hot Springs, Canada
Qui tra ghiacciai, foreste di conifere, paesaggi alpini e laghi suggestivi, potrete calarvi in meravigliose sorgenti calde che si trovano a 1500 metri d’altezza e hanno temperature che variano tra i 37 e i 40 gradi.
Sono le sorgenti più calde del Canada e il ritrovamento casuale di un bacino e di una caverna di acque termali sulfuree è la lontana origine proprio del più antico e famoso parco canadese istituito nel 1885 nella provincia dell’Alberta.

banff_upper_hot_canada

5. Dunton Hot Springs, Colorado
Dunton è ora in realtà un resort di classe che si trova tra le montagne di San Juan, in Colorado, negli Stati Uniti. Le acque vanno in temperatura 85-106 gradi e le sei piscine termali assumono un colore rosso dovuto a una combinazione di ferro, manganese, calcio-bicarbonato e litio.

dunton_colorado

6. Takaragawa Onsen, Giappone
Le sorgenti, o “Onsen” in giapponesi, sono famosissime in tutto il mondo. Qui ci sono oltre 3000 sorgenti e sono distribuite su tutto il territorio. La più nota è proprio a Takaragawa, nella Prefettura di Gunma, dove le acque termali di origine vulcanica sono nel bel mezzo delle montagne e l’acqua sgorga a 41 gradi.

7. Cascate del Mulino di Saturnia, Toscana, Italia
Acque sulfuree termali che hanno scavato naturalmente la roccia di travertino: le Cascate del Mulino di Saturnia sono uno dei luoghi più belli d’Italia e della Maremma toscana e sono famose in tutto il mondo. Sono aperte tutto il giorno e anche di notte e in inverno e sono del tutto gratuite.

saturnia

8. Terme di Sorgeto, Campania, Italia
Si trovano nella frazione di Panza del Comune di Forio d’Ischia, sulla fantastica isola di Ischia in Campania.
Ischia è famosa in tutto il mondo proprio per le sue uniche sorgenti termali e per i suoi centri benessere con acqua di origine vulcanica e le terme di Sorgeto sono straordinarie per il fatto che esse sono completamente gratuite e aperte a qualsiasi ora del giorno e della notte. In più sono incastonate tra le rocce e il mare e sono ideali per fare la sauna e per i vapori terapeutici.

sorgeto

by Germana Carillo