16 gennaio 2017

La gioia di fare movimento in acqua anche in inverno

In inverno non fai sport a causa del freddo? Ecco come ti convincerò ad andare in piscina!

La piscina è un ambiente caldo e accogliente e in inverno nuotare non solo ci mantiene in forma ma ci fa rimanere in salute e ci permette di ritagliarci un po’ di tempo tutto per noi!

Il freddo dell’inverno ci spinge a rintanarci in casa e ci impigrisce un po’: è molto più difficile, durante questa stagione, praticare sport o riuscire a mantenersi in movimento, lo so.

Per anni mi sono domandata come facessero quelli che – anche con temperature proibitive – escono a correre o camminare o riescono a essere costanti nel frequentare una palestra.

Oggi ho scoperto che fare movimento nella stagione fredda è un vero toccasana prima di tutto perché mi consente di scaricare lo stress che accumulo sul lavoro e poi anche perché – da quando mi muovo – mi ammalo molto meno.

Succede soprattutto grazie al nuoto: in inverno, quando per correre all’aperto occorre molto coraggio, io spesso opto per la piscina.

Ne ho trovata una che ha orari compatibili con il mio lavoro e mi concedo di andarci almeno 2 volte alla settimana.

L’aria umida e calda di cloro mi fa sentire protetta, mi permette di entrare nella giornata con un risveglio muscolare che concilia con il mondo e nel frattempo scarico la schiena, compressa dal lavoro ma anche dalla corsa.

Ho fatto una lista dei motivi per cui, in inverno, amo andare in piscina e voglio condividerla con te.

1. Mi mantengo in forma
2. Ritaglio un’ora tutta per me durante la quale non posso essere contattata al telefono né ricevere mail o sollecitazioni esterne.
3. Pulisco la testa dai pensieri, lavo via le preoccupazioni e lascio andare – libere – le idee.
4. Faccio esercizi armonici per tutti i muscoli: braccia e gambe.
5. Posso fare sport con qualsiasi clima: in acqua non importa se fuori piove o nevica!

Le amiche ogni tanto mi chiedono come faccia ad avere sempre tanto entusiasmo per il nuoto e mi dicono che una cosa che le blocca dall’andare regolarmente in piscina è il disagio del proprio corpo, la pelle chiara dell’inverno, la depilazione non sempre perfetta…

Ecco, io rispondo sempre che nuotare mi dà gioia, che accetto il mio corpo con le sue smagliature e la cellulite e che se anche ho qualche pelo di troppo, sono convinta che tutti quelli che frequentano la piscina non passano il tempo a studiare le mie gambe ma condividono con me un unico obiettivo: stare bene!

L’ho imparato dalla mia muta e dall’essere uscita dalla sedentarietà: tanti piccoli imbarazzi intorno al corpo scivolano via perché ci si rende conto che muoverci, sudare e usare i nostri muscoli è di gran lunga molto meglio che avere il terrore di esporci in costume e che spesso ci sentiamo in imbarazzo solo perché dobbiamo fare l’abitudine a qualcosa.

by Francesca Sanzo