18 ottobre 2017

Come riutilizzare gli scarti di centrifughe ed estratti

Mai buttare gli scarti fibrosi che si producono preparando una centrifuga o un estratto di frutta e verdura. Si possono infatti riutilizzare all’interno di gustose ricette.

Bere centrifughe ed estratti è un’abitudine salutare che ci permette di assumere, senza grande fatica o impegno, buone quantità di frutta e verdura. Chi consuma queste bevande, però, si trova alle prese con grandi quantità di scarti.

Si tratta della parte fibrosa dei vegetali e della frutta che rimangono dopo l’estrazione del succo e che la maggior parte delle persone getta via. In realtà, per evitare sprechi, si possono riutilizzare questi scarti all’interno di numerose ricette sia salate che dolci, ad esempio torte rustiche, frittate, biscotti, dolci, ghiaccioli e tanto altro.

Ecco alcune idee…

Plumcake
Alla ricetta di plumcake che solitamente seguite potete aggiungere anche degli scarti del succo di frutta, considerando però che se avete utilizzato varianti molto dolci di frutta è bene diminuire un po’ il quantitativo di zucchero o dolcificante naturale che richiede la ricetta. Frullate gli scarti prima di aggiungerli all’impasto del dolce.

Torta rustica
Gli scarti dei centrifugati di verdura si prestano bene ad essere inseriti all’interno di torte rustiche uniti a ricotta, tofu, uova, patate o altri ripieni di vostro gradimento. In realtà si possono sperimentare anche varianti e combinazioni più originali ad esempio aggiungere alla propria torta rustica anche degli scarti di albicocca per donargli un gusto più dolce e particolare.

Frittata
Se avete preparato un estratto o una centrifuga di sedano, carote, spinaci o altre verdure magari con l’aggiunta di un frutto come la mela (adatta anche a ricette salate) potete tranquillamente riciclare gli scarti aggiungendoli ad una frittata fatta di uova o di farina di ceci (farifrittata). In questo modo contribuirete a rendere più gustoso il vostro secondo piatto senza utilizzare nuovi ingredienti.

Ghiaccioli
Potete aggiungere gli scarti fibrosi della frutta a del succo di limone (o di altra frutta) e ad un pizzico di zucchero o dolcificante naturale per poi inserirli all’interno degli stampini dei ghiaccioli. In questo modo avrete a disposizione dei rinfrescanti spuntini estivi da conservare in freezer e consumare al bisogno.

 

Salse
Se frullate i vostri scarti con un po’ di olio, yogurt o altri ingredienti che vi suggerisce la vostra creatività in cucina potrete anche preparare delle salsine per condire bruschette, pasta o riso.

Gli scarti di centrifughe e succhi possono tornare utili anche al di fuori della cucina. Se non riuscite a smaltirli inserendoli nei piatti che preparate tutti i giorni potete sempre aggiungerli alla compostiera in giardino, evitando comunque sprechi.

Voi come riutilizzate gli scarti dei vostri succhi di frutta e verdura?

by Francesca Biagioli