24 Maggio 2018

Saper fare per saper essere

Vuoi sapere come si attiva il cervello? Come stimolare l’intelligenza di tuo figlio?

Il cervello si attiva quando si utilizzano le mani, ebbene sì, quando si impasta, si dipinge, si taglia… Le mani attivano una parte del cervello che stimolano le aree della creatività e, in quei momenti, si spengono i pensieri, le preoccupazioni e le aree più antiche del cervello vengono allenate alimentando la produzione degli ormoni della felicità.

La ripetizione, la routine, fare sempre le stesse cose con monotonia e noia, impigrisce il cervello, lo atrofizza, lo invecchia, ecco perché l’immaginazione, la fantasia, la creatività sono il nutrimento migliore per il nostro cervello. Le esperienze negative, le preoccupazioni, i pensieri fanno sì che il cervello produca sostanze chimiche che lo invecchiano, lo atrofizzano, lo fanno star male. Le novità, le sorprese, l’arte, la natura oltre a rendere felici i bambini, stimolano la loro curiosità: eccitandosi, provando gioia, il loro cervello viene allenato a ricercare quelle sensazioni e i bambini crescono con il concetto di bellezza, lo interiorizzano.

Vivere delle piccole avventure quotidiane stimola l’intelligenza: stupite i vostri bambini, metteteli alla prova, vivete con loro esperienze che derivano da un pensiero del momento, come cambiare strada per tornare a casa e osservare piccoli angoli del vostro paese che non avete mai visto, fare una cena al contrario partendo dal dolce, mettere del colorante alimentare nell’acqua del bagnetto, piantare i fiori nei vasi del balcone, saltare nelle pozzanghere. Ogni giorno si può usare la magia, la fantasia, ogni momento si può cercare il bello nella realtà che ci circondache sia un raggio di sole, una nuvola con una forma strana, un insetto sconosciuto… Basta guardarsi attorno e lasciare che la mente viaggi verso la ricerca di sensazioni piacevoli. E poi ricordatevi che il corpo, le mani, il tatto allenano le parti più antiche del nostro cervello, quello dell’intelligenza emotiva, delle sensazioni, dell’arte, della creatività… Saper fare per saper essere!

by Tata Simona