29 gennaio 2018

Trasformare i propositi in obiettivi: senza ansia si può

Essere concreti e darsi obiettivi misurabili

Concretezza, metodo e calma sono gli ingredienti per trasformare i propositi in obiettivi, ecco come.

Puntuali come il cenone di Capodanno, ogni anno – tra la fine del vecchio e l’inizio del nuovo – affiorano alla mente i propositi per i 12 mesi che si affacciano davanti a noi. Quanti sogni e desideri prendono forma di liste, pagine di diario e appunti sull’agenda nuova? Focalizzarci su quello che vorremmo essere e fare è un passaggio importante nella vita di tutti, serve a capire dove siamo e dove vogliamo arrivare ma genera non poca ansia.

Le aspettative
A me è successo per anni: a dicembre mi dicevo che avrei perso tutti i chili di troppo, cominciato a fare sport, avrei conquistato “quella posizione” professionale e sarei stata un’ottima madre, a gennaio ero piena di entusiasmo e a marzo mi ritrovavo depressa perché era tutto uguale a 6 mesi prima. Niente dieta, niente lavoro soddisfacente e poco tempo per pensare di fare anche dello sport e quando stavo con mia figlia avevo la testa piena di “Io devo”. Avevo aspettative altissime, guardavo sempre alla meta finale (può una persona obesa decidere che perderà TUTTI i chili di troppo? Non è forse meglio guardare a piccole mete parziali?) e così mi sentivo completamente fallita quando non riuscivo a soddisfarle in modo assoluto.

Da proposito a obiettivo
Il vero cambiamento arriva con il pragmatismo (anche solo scriverlo, per una “sognatrice” come me risulta strano ma ci credo moltissimo): se vogliamo realizzare qualcosa, occorre essere concreti. Un proposito diventa un obiettivo quando è raggiungibile e può essere misurato. La differenza tra sogno e obiettivo è una data, pare aver detto Walt Disney e questa è una delle frasi più condivise online, eppure non è così semplice se non sai come fare.

La tecnica dello scalatore
In un libro che ti consiglio e che per me è stato di grande ispirazione, Problem Solving strategico da tasca, Giorgio Nardone mette a disposizione molti consigli utili per chi vuole esercitarsi al pragmatismo, tra cui la tecnica dello scalatore. Dovremmo essere tutti alpinisti della vita e progettare la realizzazione dei nostri obiettivi come se fossimo in montagna. Ecco come fanno gli scalatori: “Invece di partire dalla base della montagna, nello studio del percorso da seguire prendono avvio dalla vetta e andando a ritroso tracciano la rotta e le sue tappe fino all’attacco.”

Nel 2018 vorrei diventare una runner ma non ho mai lasciato il divano? 
Parto dall’obiettivo finale: diventare una runner e torno indietro, passo a passo.

1. Quanti chilometri voglio arrivare a correre nel 2018?
2. Come posso scomporre il mio allenamento per raggiungere i chilometri che voglio conquistare e quanti mesi ci posso mettere?
3. Mi servono delle tabelle di allenamento?
4. Quale attrezzatura mi serve?
5. Conosco qualcuno che potrebbe aiutarmi o venire ad allenarsi con me?

Ora ho un progetto che parte dal capire cosa mi serve e acquistarlo, chi mi può aiutare e contattarlo e che tipo di allenamento voglio fare. Non è più semplice così?

Le mappe mentali
Un altro strumento che mi è sempre utile sono le mappe mentali: disegnare i miei obiettivi e capire quali sono più importanti e come realizzarli è un buon modo per visualizzare meglio cosa desidero e tornare, ogni tanto, a osservare il quadro generale degli obiettivi annuali.
Un buon testo per capire le mappe mentali in maniera semplice e immediata è quello di Matteo Salvo, Metti il turbo alla mente con le mappe mentali. Se vuoi sapere cosa sono le mappe mentali e come si differenziano dalle mappe concettuali, visita il sito di Matteo Salvo.

L’ansia ti fa bene? 
A volte un po’ d’ansia mette il pepe al sedere ed è utile per farti lavorare meglio, ma di solito si travalica e l’ansia immobilizza. Ieri leggevo una frase che mi ha colpito molto: “La calma è la massima forma di autostima”.

Vogliti bene, datti obiettivi misurabili e scomponibili e inizia domani. Nel frattempo: buon anno!

by Francesca Sanzo