14 luglio 2016

Visitare la mostra di Hopper a Bologna con bambini piccolissimi

Vorreste trascorrere un pomeriggio all’insegna della cultura a Bologna? Vi chiedete a che età i bambini sono in grado di apprezzare le opere di Hopper? Palazzo Fava è visitabile con neonati o bimbi in passeggino? Qui trovate una guida formato famiglia all’ultima mostra di Genus Bononiae, e qualche consiglio per godervela al meglio, grandi e piccini!

Da qualche anno a questa parte, Palazzo Fava è diventato una tappa obbligata sia per chi visita Bologna, sia per i bolognesi: vi organizzano infatti alcune delle più belle mostre d’arte della città. Fino al 24 luglio 2016 sarà il turno del pittore Newyorkese Edward Hopper, uno dei più noti artisti americani del Novecento. Pensate all’America di inizio Novecento, ma vista con lo sguardo malinconico degli Impressionisti parigini: non è difficile credere che i dipinti di Hopper vi conquisteranno immediatamente. La mostra ha tutte le caratteristiche per entrarvi nel cuore: Palazzo Fava è un ambiente raccolto, che esalta la dimensione intima della pittura: non aspettatevi sale zeppe fino all’orlo di opere, schizzi e studi, quanto piuttosto un percorso che connette il visitatore con la visione del mondo dell’artista. In poche parole, quella su Hopper è una piccola mostra gioiello, che grazie alle sua dimensione umana è visitabile anche da famiglie con bambini. Sì, ma bambini di che età? Si possono portare i passeggini? Meglio una visita guidata o l’audioguida? Tranquilli! La mini guida #familyfriendly a Palazzo Fava vi permetterà di godervi al meglio la mostra con i vostri figli.

Da che età i bambini possono apprezzare la mostra su Edward Hopper?
Secondo la nostra esperienza, è a partire dai cinque anni che i bimbi riescono ad apprezzare a pieno una visita guidata ad una mostra? Questo significa che se avete bambini più piccoli non conviene andare? Niente affatto! Palazzo Fava, essendo piccolo e raccolto, è perfetto per iniziare ad abituare i piccolissimi alle visite culturali senza che si stanchino. Le visite Mamma Cult sono adatte anche a donne in gravidanza o famiglie con bambini piccolissimi, perché rispettiamo i loro ritmi: potete contattarci per organizzare una visita assieme ai vostri amici!

Si possono portare i passeggini dentro alla mostra?
L’accesso ai passeggini è vietato proprio a causa degli spazi ridotti, ma tenete presente che è consentito ai disabili. Potete lasciare il passeggino all’ingresso e proseguire con un marsupio (che Mamma Cult mette a disposizione gratuitamente durante le sue visite!).

Meglio una visita guidata o l’audioguida?
Certamente una visita guidata è più coinvolgente, ma non sempre chi ha dei bambini si riesce ad organizzare per presentarsi ad un orario fisso. Con un piccolo l’imprevisto è dietro l’angolo! Se avete paura che una visita guidata sia troppo vincolante per la vostra famiglia, tenete conto che le audio guide di Genus Bononiae sono sempre molto accurate, e che ne hanno a disposizione anche una versione per bambini: con la radiolina all’orecchio, la visita passerà in un batter d’occhio!

Cosa fare a Bologna coi bambini una volta terminata la visita a Palazzo Fava?
Contando che nel weekend le strade attorno al Palazzo sono pedonalizzate, è il momento perfetto per far correre i vostri bimbi all’aria aperta, tra le bellissime vie della città. Palazzo Fava è proprio nel cuore di Bologna, a pochi metri dai negozi e da Piazza Maggiore, sotto un tipico portico bolognese rosso mattone: lasciatevi ispirare dal nostro itinerario per un weekend in giro per Bologna, oppure approfittatene per vedere anche la bellissima mostra Egitto – Splendore Millenario, che abbiamo recensito in questo post e che è facile da visitare con bambini di qualsiasi età!

by Francesca Camerota