07 ottobre 2016

Yoga Nidra, lo Yoga del sonno

Scopri lo Yoga Nidra per combattere lo stress rilassando il corpo e la mente

Lo Yoga Nidra viene anche chiamato Yoga del sonno. Si tratta di una pratica che permette un rilassamento profondo del corpo e della mente in cui, però, non ci si deve realmente addormentare come nel sonno vero e proprio.

Il sonno yogico che si raggiunge con lo Yoga Nidra è uno stato di coscienza tra il sonno e la veglia, simile a come ci sentiamo quando stiamo per addormentarci. Si tratta dunque di uno stadio in cui il corpo è completamente rilassato e in cui il praticante diventa sempre più consapevole del proprio mondo interiore, abbandonando a poco a poco il contatto con la realtà esterna.

Una normale seduta di Yoga Nidra ha una durata di 45-60 minuti e viene eseguita alla presenza di un insegnante di Yoga che può fare da voce guida ad una singola persona o ad un gruppo di allievi.

In alternativa è possibile rilassarsi con lo Yoga Nidra ascoltando la propria voce registrata con tutte le istruzioni da seguire per la pratica o avendo a disposizione la registrazione di una voce guida. Sul Web è facile trovare dei video o delle registrazioni da ascoltare per provare a praticare Yoga Nidra da soli, magari prima di addormentarsi.

Il vantaggio maggiore dello Yoga Nidra è nella capacità di questa pratica di portare chi la segue a raggiungere uno stato di relax molto elevato che però al termine della sessione non lascia per nulla stanchi, ma anzi, aiuta a recuperare le energie perdute durante la giornata.

Nella tradizione indiana lo Yoga Nidra rappresenta una pratica molto antica che ha iniziato a diventare famosa in Occidente durante il 20esimo secolo. Chi segue già un corso di Yoga può chiedere al proprio insegnante di inserire tra le lezioni la pratica dello Yoga Nidra che può diventare un rilassamento finale un po’ più lungo del solito per chiudere al meglio un incontro settimanale.

Alcuni Centri Yoga organizzano delle serate specifiche dedicate alla pratica dello Yoga Nidra, ad esempio quando si avvicina il cambio di stagione, uno dei momenti più delicati per il nostro corpo, in cui lo stress si fa sentire e il desiderio di relax è maggiore.

Lo Yoga Nidra è alla portata di tutti, non serve essere snodati o flessibili per avvicinarsi a questa pratica, che avviene disponendosi comodamente sdraiati sul tappetino. Per rilassarvi dovrete chiudere gli occhi e semplicemente cercare di seguire la voce guida dell’insegnante. Per praticare lo Yoga Nidra al meglio ed ottenere i massimi benefici scegliete un corso o un incontro condotto da un insegnante di Yoga qualificato. Dopodiché non vi resterà che indossare abiti comodi, portare con voi un tappetino, un piccolo cuscino e una coperta e prepararvi al massimo relax.

by Marta Albè