17 luglio 2017

Yoga: uno strumento per combattere lo stress e i disturbi della menopausa

Lo yoga, oltre ad essere una millenaria filosofia di vita, è un mezzo efficace per raggiungere o mantenere uno stato di benessere generale. Ecco perché nei periodi di alto stress, tra cui la menopausa per le donne (talvolta anche l’andropausa per gli uomini), può essere di grande supporto.

Stress è un termine molto utilizzato, talvolta troppo, per descrivere una condizione di alterazione interiore che, se ignorato, può portare a conseguenze negative. Lo stress può definirsi come uno stato di tensione e preoccupazione fisica, mentale o emozionale, derivante dalla gestione della quotidianità, dal lavoro alla vita privata. Lo stress è in sostanza il modo in cui il corpo risponde a qualsiasi tipo di domanda. Può essere causata da esperienze buone o cattive. Il corpo reagisce semplicemente liberando sostanze chimiche nel sangue: gli ormoni dello stress possono contribuire ad aumentare il battito cardiaco, l’intensità del respiro, il restringimento dei vasi sanguigni e se trascurati, i segnali di allerta rischiano di provocare insonnia, ansia, irritabilità, deficit di attenzione e lucidità.

Lo yoga rappresenta ad oggi una via del tutto naturale, attraverso tecniche mirate di respiro e posture specifiche, per rilassare contemporaneamente corpo e mente riaprendo a sensazioni di tranquillità e pace. Gli effetti della pratica yoga si estendono al giorno come alla notte favorendo la progressione consapevole di uno stato positivo.

La menopausa, invece, è la definitiva interruzione del ciclo mestruale della donna. Generalmente è associata a cambiamenti a livello ormonale, fisico e psicologico. Con l’interruzione del ciclo mestruale e dell’ovulazione, il corpo inizia a produrre minori quantità di ormoni, tra cui estrogeni e progesterone, e avvengono sensibili cambiamenti nel corpo e nella mente. Questi cambiamenti possono manifestarsi gradualmente o in modo improvviso. La menopausa, per queste ragioni, è un’esperienza unica e a volte difficile. Avere a disposizione specifiche pratiche di yoga permette di ridurre i disagi che spesso comporta e di godere dei doni che questa nuova fase della vita può offrire. I sintomi che si possono manifestare con la menopausa variano da donna a donna: cambiamenti nel desiderio sessuale, vampate di calore, secchezza vaginale e problemi alle vie urinarie; e ancora, cambiamenti nell’aspetto, sbalzi d’umore, disturbi del sonno, palpitazioni e dolori alla schiena. Sono tutti espressione di squilibri che erano già presenti e che sono stati smascherati dallo stress dovuto ai cambiamenti ormonali.

Il segreto dello yoga è quello di potersi adattare all’esigenza individuale attraverso un confronto con l’insegnante di riferimento: ascoltandosi si possono trovare benefici con tecniche di respirazione o meditazione, o attraverso pratiche con posture fisiche più o meno dinamiche, scegliendo quale stile di yoga risponde maggiormente al proprio sentire. Sul piano fisico, queste pratiche aiutano a regolarizzare il livello ormonale, riducono la tendenza ad aumentare di peso, tonificando il corpo, prevengono gonfiori e ritenzione idrica; sul piano psico-emozionale riducono gli sbalzi di umore, fortificano l’autostima, donano quiete e apertura mentale.

Lo yoga è anche riconoscere e accettare una condizione o una situazione alterata per poter ripristinare l’equilibrio. La costanza, anche di una volta la settimana, permette di recuperare benessere psicofisico e di affrontare con maggiore facilità questa fase di cambiamento e trasformazione, che può essere vissuta come un momento di espansione e scoperta.

Buona Pratica Estiva!

Namaste

 

by Vinyasa Yoga Bologna