17 Giugno 2019

Cammini e sentieri: luoghi magici in Italia per muoversi e nutrire la propria creatività

Entro i prossimi 5 anni vorrei fare almeno 4 cammini, in giro per l’Italia: ecco il mio piccolo obiettivo per nutrire la creatività tra i 45 e i 50 anni. Ho sempre amato camminare ma è negli ultimi anni che ne sto cogliendo i maggiori benefici e non solo in termini fisici: la mia mente respira, le ansie si srotolano e tutto sembra più facile. Dopo una giornata all’aria aperta mi pare quasi di essere ancora più energica del mattino.

Una moda sempre più diffusa in Italia
Ti sarai accorta di quante persone hanno preso a camminare e non solo in alta montagna: i sentieri CAI, anche vicino alle città, vivono un momento di grande splendore e si moltiplicano pubblicazioni, mappe e riviste che ti aiutano ad avvicinarti al turismo lento e a piedi.

Tre cammini stuzzicanti in Italia
A settembre parto per la via degli dei con Destinazione Umana: la nostra sarà una via delle dee (tutta al femminile). La via degli dei si snoda da Piazza Maggiore (Bologna) a Piazza della Signoria (Firenze) attraverso l’appennino toscoemiliano: si cammina per 130 km in 5 giorni. La via degli dei è una continua scoperta di borghi, vecchi ponti e luoghi minori tra la mia città e il capoluogo toscano. Sul sito ufficiale puoi studiarti il percorso o scoprire dove acquistare la mappa. E se hai voglia di approfondire un po’, la bibliografia è davvero autorevole: io consiglio il libro Il sentiero degli dei di WuMing 2.

Il nostro paese è attraversato anche da un pezzo della via Francigena la strada a piedi che anticamente univa Canterbury a Roma: se pensi che partire dall’Inghilterra sia un po’ impegnativo, hai mai immaginato di farne solo qualche pezzo? Ecco qua tutte le tappe italiane, dal sito ufficiale.

La via della lana e della seta è un trekking nato di recente che unisce Bologna a Prato: le due città sono accomunate da una storia produttiva comune. Il sito ufficiale dà utili informazioni sul percorso (6 giorni circa di cammino) ma anche sull’attrezzatura. Mi sa che dopo la via degli dei, sarà il secondo cammino che faccio, visto che entrambi passano proprio da casa mia e attraversano la mia storia familiare.

Un posto magico
Vuoi avvicinarti alla montagna in maniera soft e vivi nel nord Italia? Eccolo il Monte Ventasso, luogo magico in provincia di Reggio Emilia. È qui che ho avvicinato la mia bimba, quando ha compiuto 6 anni circa, alle camminate un po’ più impegnative: nei paesi all’interno del parco si trovano sia agriturismo che campeggi, a seconda del tipo di vacanza che preferisci.

Tre libri
Se vuoi avvicinarti al camminare cogliendone la filosofia e la sostanza creativa e trovando una dimensione tutta tua, voglio consigliarti anche tre libri che a me hanno ispirato molto: L’ebbrezza del camminare, La vocazione di perdersi e L’arte di perdere tempo. Tutti e tre fanno parte di una collana dedicata al camminare di Ediciclo. Ti ho convinta a partire?

by Francesca Sanzo