25 Aprile 2019

Copenaghen, il “calore” del Nord Europa

La Danimarca, con le sue politiche sociali, accoglie ed accudisce i danesi sin da piccoli, curando per loro parchi e spazi pubblici di ritrovo, mantenendo alti gli standard educativi con poli universitari di eccellenza e sostenendo politiche del lavoro intelligenti e a misura di “famiglia” con settimane lavorative da quattro giorni o orario ridotto o investendo nella rete di telecomunicazioni al fine di gestire al meglio il telelavoro.

Copenaghen è veramente l’esempio di città a misura di famiglia, poiché pone al suo centro le persone. Il clima vi preoccupa? A Copenaghen ci si muove in bicicletta tutto l’anno (e le biciclette sono più numerose delle automobili). Il motivo? La rete di ciclostrade che consente di raggiungere velocemente ogni punto della città. Per cui munitevi di bicicletta (con tanto di rimorchio “cargo-bikes” porta pargoli) e godetevi il percorso.

A Copenaghen si comincia da… una fiaba! Lungo il Porto di Nyhavn incontrerete la Sirenetta, la sfortunata (in amore) protagonista della fiaba di Hans Christian Andersen. La statua, che quest’anno compie centodieci anni, vi permetterà di scoprire il grazioso quartiere che si affaccia sul porto con le sue casette colorate. Vogliamo mettere la magia di incontrare una regina? Nulla di più facile. Salite in bicicletta sino a Kongens Nytorv (la Piazza del Re) dove si trova la residenza invernale della Famiglia Reale Danese, il palazzo di Amalienborg. Ogni giorno alle 12:00 precise potrete assistere al cambio della guardia. A forza di pedalate vi verrà fame e a Copenaghen non mancano le suggestioni culinarie. E dato che non a tutti in famiglia potranno piacere le famosissime aringhe affumicate danesi, consiglierei una tappa al Torvehallerne: un mercato alimentare coperto, che ospita al suo interno, oltre alla parte di vendita diretta, corner che vendono prodotti danesi. Per i più piccoli? Gustosissimi panini, bagel o smørrebrød! Avete voglia di una storica distrazione? I Giardini di Tivoli rallegrano da 176 anni la vita di grandi e piccini, offrendosi come area di giostre, attrazioni, performance, cultura e matrimoni. Il parco, inoltre, risente dell’impronta green dello Stato e utilizza per le sue attrazioni solo fonti di energia pulita: eolica, solare e prodotta dalle attrazioni stesse tramite accumulatori. Un motivo in più per visitarlo senza pensieri.

Durante le festività (Natale, Halloween o Pasqua) lo vedrete vestito a tema, un’ottima ragione per tornare a visitarlo. Stanchi di pedalare? Un piccolo road trip non può far male. Vicino a Copenaghen sorgono scogliere mozzafiato le Møns Klimt, di gesso bianchissimo a picco su un mare sconfinato. Un grande vanto del popolo danese è stato quello di attribuire autorevolezza a siti naturalistici come queste scogliere, rendendole accessibili, tramite il progetto Destination for All, a persone anziane e passeggini tramite una passerella in legno lunga 267 metri che corre lungo il promontorio fino al punto panoramico di Freuchens Pynt. Le passerelle vi condurranno inoltre sino alle spiagge, consentendovi di ammirare l’abbagliante pietra bianca da vicino.

Siete una famiglia di etologi incalliti? Scegliete di raggiungere con il treno lo Jægerborg Dyrehave, (il paradiso dei cervi) che contiene più di 2000 esemplari tra cervi e renne in libertà. Il parco, dotato di sentieri, è ad accesso libero, sia pedonale che ciclabile e consente un’osservazione ravvicinata e sicura degli animali. Sarà un’esperienza davvero emozionante per tutta la famiglia e dista solo 12 km dalla città. Al centro del bosco sorge il Bakken, parco dei divertimenti storico (più antico del Tivoli) che con le incredibili attrazioni (a partire dalle montagne russe in legno) renderà magica la giornata. Tutti in spiaggia? Meglio se d’estate! A circa 10 chilometri dal centro sorge una distesa di sabbia di oltre 700 metri, la Bellevue Beach. Particolarmente frequentata durante l’estate, pulitissima ed attrezzata con postazione da bagnino alla Baywatch, vi farà rivivere il piacere del mare a latitudini improbabili.

Allora, siete pronti a montare in sella? La Danimarca vi aspetta!
Eleonora

PS

-Per gestire la logistica vi segnalo che l’aeroporto di Copenaghen è collegato al centro della città in 10 minuti attraverso la linea M2 della metro (gialla). Comoda ed aperta h 24.

Salmone&co. Si parla moltissimo di pesca e allevamento ittico sostenibile. A Copenaghen potrete gustare dell’ottimo salmone senza rimorsi di eco-coscienza!

Rental bike. Moltissimi Hotel offrono il servizio, ma qualora affittaste tramite portali non esitate a chiedere ai proprietari, sapranno indirizzarvi al noleggio più comodo per voi!

-Il sito ufficiale è utilissimo per organizzare la propria visita!

by Eleonora Fiore