17 Maggio 2019

Piemonte, una regione da scoprire

Aggiudicarsi il premio Best in Travel non è da tutti. Ma il Piemonte ce l’ha fatta. Sarà perché è four season (o sarà perché è la mia regione) ma in ogni caso ecco più buoni motivi, suddivisi per stagione, per farvela scoprire!

Primavera
Quale migliore occasione per visitare la Sacra di San Michele? Il monumento, simbolo del Piemonte, si erge guardia della Val Susa sin dal 900 dc. Con le prime giornate soleggiate sarà un piacere salire alla Sacra, partendo da Sant’Ambrogio e, in circa un’ora e mezza, risalire la mulattiera sino al suo ingresso. Rimarrete affascinati dalla bellezza dello Scalone dei Morti, dal Portale dello Zodiaco (dove potrete divertirvi a cercare tutti i simboli zodiacali) dalla Chiesa con le sue vetrate istoriate e dalle rovine della Torre Bell’Alda, a strapiombo sulla valle.

Estate
Con il caldo (perché fa caldo anche qui) la soluzione migliore è l’acqua! Ed ecco un programma adrenalinico per tutta la famiglia, che prevede il rafting, l’hydrospeed e passeggiate in montagna. Dove? Avete l’imbarazzo della scelta. In Valsesia, ad Alagna alle pendici del Monte Rosa tra villaggi Walser (tipiche abitazioni in legno) e sentieri. In Val Chisone da Pomaretto, scendendo lungo il Torrente Chisone, scoprendo i paesi e le valli valdesi del Pellice e del Chisone. In Valle Stura, a Demonte, dove, dopo una giornata adrenalica potrete rilassarvi nei piccoli stabilimenti termali di Vinadio e Valdieri.

L’acqua non è il vostro forte? Perché non scegliere di scoprire la Storia della Val Germanasca attraverso lo Scopriminiera? Le miniere di talco “Gianna” e “Paola” si sono convertite ad ecomuseo dove, con trenini e passaggi segreti, potrete scoprire divertendovi il tesoro “racchiuso” nella montagna.  E dopo il fresco della montagna, potreste proseguire su meravigliosi sentieri che portano verso i tredici laghi. La vista, la storia raccontata dai presidi militari lungo la via e le meraviglie naturali vi ripagheranno di ogni fatica!

Autunno
A fare da padrone dell’autunno piemontese sono sicuramente le vigne. E se si parla di vigne, si parla di Langhe, incluse, dal 2014, nella lista dei beni Patrimonio dell’Umanità. Quale migliore occasione per scoprirle se non il periodo della vendemmia? E mentre degusterete un bicchiere di vino o assaggerete il delizioso tartufo, potreste affittare biciclette elettriche e scivolare su e giù sulle dolci colline tra Alba, Asti, Barolo, Grinzane Cavour, alla scoperta dei meravigliosi paesi e castelli. E se servisse un po’ di riposo? Potreste partire alla ricerca delle panchine giganti sulle quali rilassarvi!

Inverno
Con le nostre montagne mozzafiato l’inverno ha il sapore di neve e con tutte le meravigliose piste il divertimento è servito! Per gli amanti della discesa non perdetevi la piccola Prali, immersa nella Val Germanasca, vicina alla famosa Sestriere ed agli impianti della Via Lattea. Altrimenti Prato Nevoso, località sciistica inserita nella splendida cornice delle Alpi Liguri in provincia di Cuneo. Per il fondo l’anello del bosco di Pragelato (To) e Limone Piemonte (Cn).

Ma non dimenticate la meraviglia del passeggiare nella neve con le ciaspole, le tipiche racchette da neve adatte a tutta la famiglia che vi faranno scoprire dal vivo i boschi e sentieri! La lista sarebbe lunga, ma scoprirete il resto nei prossimi articoli!

Buon viaggio!
Eleonora

by Eleonora Fiore